Perché mi dovrei fidare di te?

PERCHÉ DOVREI FIDARMI DI TE?

Leggi e scopri la causa della maggior parte dei problemi dei rapporti personali e professionali.

Perché mi dovrei fidare di te? Dimmi chi sei.

“Ma che presunzione!”

Sicuramente una richiesta del genere ti avrà provocato una risposta come questa.

Se così fosse, ti consiglio di riflette bene perché questa domanda se le pone ogni persona con cui hai a che fare e a cui ti presenti tutti i giorni.

Specialmente i tuoi potenziali Clienti!

Spesso diamo per scontato il “Chi siamo”, il motivo per cui la gente dovrebbe fidarsi di noi, e pretendiamo che tutte le persone con cui abbiamo a che fare lo debbano sapere.

Ma perché una persona a te estranea, che prima di entrare nel tuo negozio non ti conosceva, di punto in bianco dovrebbe già sapere chi sei?

Abbastanza da fidarsi immediatamente di te?

Sai quanto è importante rispondere a questa domanda?
Beh, saper comunicare chi sei, spesso fa la differenza tra concludere una vendita ed essere in competizione con altri mille rivenditori sul prezzo, in una guerra che vince solo chi si cala di più le braghe.

Lo stesso vale per te, in questo momento, nei miei confronti.

Chi sono io per te?

Se è la prima volta che leggi un mio contenuto su questo sito e che hai a che fare con me, sono sicuro che mentre stai leggendo stai anche cercando di capire chi sono e se ti puoi fidare di me.

Se invece già mi conosci, probabilmente stai leggendo questo testo proprio perché in qualche modo ti sono già stato utile in passato: magari hai trovato interessanti i miei scritti precedenti.

Viviamo in Italia, un paese bellissimo, ma con tanti problemi che sfortunatamente conosciamo.

In questo articolo voglio prendere in considerazione un problema caratteriale che ci contraddistingue dalla maggior parte delle altre nazioni, specialmente quelle anglosassoni, dove il marketing strategico si è sviluppato prima ma con connotazioni leggermente diverse da quelle che possono funzionare in Italia.

Perché diverse?

Perché in quei paesi la fiducia è un solo punto di partenza, è già data per scontata, acquisita senza difficoltà, mentre a casa nostra è il punto di arrivo più difficile.

In pratica, siamo un popolo estremamente diffidente.

Questo non lo dico solo io, è un fenomeno tutto italiano noto in sociologia.

A testimonianza di quanto sto scrivendo posso informarti che c’è un libro molto interessante che è possibile acquistare ovunque e che approfondisce la questione in maniera scientifica.

Il titolo è “Le basi morali di una società arretrata” di Edward C. Benfield.

Per farla breve, nella metà degli anni ’50, un sociologo americano venne in Italia dove visse con la propria famiglia e nel mentre ci analizzò per 9 mesi.

La cosa più straordinaria che fece fu la fotografia futura della nostra società, che oggi rispecchia in pieno le sue previsioni.

In pratica, la nostra chiusura mentale con un orientamento legato agli interessi della famiglia ristretta è stata la caratteristica di base che ci ha impedito o frenato in un processo evolutivo in campo civile.

Lui fa un distinguo tra società Community Oriented e Family Oriented.

La prima più evoluta e con un alto senso civico, mentre la seconda molto più chiusa ed individualista.

Quale sarà quella Italiana?

Viene espresso il concetto di “Familismo Amorale” che, in pratica, descrive un regola seguita dei nostri antenati, e da molti di noi oggi:

“massimizzare unicamente i vantaggi materiali di breve termine della propria famiglia nucleare, supponendo che tutti gli altri si comportino allo stesso modo”

(Consiglio di leggere tutta la parte dove ci sono scritte le conseguenze sulla società)

Se hai letto, penso che ti sarai stupito di quanto previsto già nel lontano 1955 da un “Non Italiano”.

Ora, ritornando al nostro problema con la fiducia, capiamo meglio quanto questo sia comune nel nostro paese e quanto sia radicato nella nostra cultura.

In pratica, siamo abituati a pensare prima di tutto a noi stessi e alla nostra famiglia, e soltanto dopo al resto della società.

Quindi, da un qualsiasi venditore ci aspettiamo sempre la stessa cosa: che sia interessato solo al proprio tornaconto, anche a costo di fregarci!

Ecco perché, prima di comprare da te, i tuoi clienti vogliono una prova del fatto che si possono fidare!

Quindi ripeto la domanda che un cliente si pone davanti a te:

Voglio sapere chi Sei!

Dammi un buon motivo perché mi devo fidare di te!

Tu che gli dici?

Che hai un prodotto bellissimo?

… o che forse hai un prodotto “rapporto tra qualità e prezzo veramente eccezionale?”

Pensaci veramente a fondo…

Credi che questo basti a convincerlo?

Quella persona non si fida di te neanche se alla fine del primo incontro vi abbracciate!!

Lui tornerà a casa e vorrà capire di più sulla persona con cui ha avuto a che fare quel giorno.

Pensa se parliamo addirittura di qualcuno che nemmeno ti ha mai visto o sentito nominare.

Peggio!!!

Le persone non si fidano punto e basta.

Quindi?

Noi che dobbiamo fare?

Conviviamo con la malattia e ci adattiamo, oppure cerchiamo un rimedio?

L’acquisizione della fiducia è una delle componenti fondamentali per costruire qualsiasi rapporto, personale e professionale.

In Arredo Academy viviamo insieme momenti di studio per risolvere problemi che ci attanagliano, proprio come la mancanza di Fiducia degli altri nei nostri confronti.

Personalmente, non amo quei luoghi in cui si cerca di risolvere il problema pompando l’autostima del venditore.

Non è produttivo cercare di farti credere così tanto in te stesso da farti sentire un supereroe: non sei tu a doverti fidare di più di te, sono i tuoi clienti!

Non siamo nel paese delle fiabe o in un cartone animato!

Non basta che ci credi tu per trasformare la fiducia in realtà!

Siamo nel mondo vero, quello in cui è veramente importante chi sei e non cosa pensi di essere!

Ma soprattutto, ciò che è importante è chi sei agli occhi dei tuoi clienti!

Quindi, se pensi che per acquisire la Fiducia altrui bisogna credere forte forte in se stessi, puoi smettere tranquillamente di leggere tutto quello che scrivo e che scriverò in futuro.

Se invece sono riuscito a trasmetterti quel filo di fiducia nel condividere con me il fatto che per andare avanti nella vita nessuno ti regala niente e bisogna farsi un bel culo, sappi che Arredo Academy è stata creata proprio per te.

Arredo Academy è la prima accademia dedicata agli arredatori che vogliono fare impresa e che hanno sufficientemente voglia di mettersi in gioco e fiducia per confrontarsi con colleghi provenienti da ogni parte d’Italia, mettendo in condivisione le proprie esperienze, le proprie difficoltà e anche le proprie soluzioni, in un continuo scambio di valore.

In Arredo Academy hai accesso a materiali, dispense, strumenti e approfondimenti di alta formazione riservata ai rivenditori di arredo e design che desiderano crescere e che, oltre a credere in se stessi, sono anche disposti a darsi da fare per conquistare e mantenere la fiducia dei propri clienti.

Arredo Academy, inoltre, mette a tua disposizione un sistema unico che ho testato, sviluppato e affinato nel corso di oltre 20 anni di attività.

È il sistema Abitativo®, l’unico percorso in 12 fasi che ti permette di offrire ai tuoi clienti l’arredo perfetto per loro, che tiene conto delle loro esigenze e dei loro gusti estetici, affinché siano soddisfatti anche tra dieci, venti o trent’anni.

Il sistema Abitativo® ti permette di essere scelto dai clienti non per il prezzo, non per i marchi presenti nel tuo showroom, ma per il tuo valore e la tua professionalità.

Vuoi saperne di più? Inizia subito a ricevere altri contenuti formativi gratuiti!